News -  10/09/2019

Sei contorni alternativi per la carne

La carne ha bisogno di un contorno. È un’ovvietà, infatti viene in automatico quando si cucina la carne pensare anche ad un accompagnamento. Il problema, però, è capire quale possano essere questi contorni per la carne, per non cadere nel banale delle solite patatine fritte, buone sempre, ma anche da consumare con parsimonia. Serve un po’ di creatività, che non significa per forza mettersi ai fornelli per riprodurre impossibili piatti da ristorante stellato. Si può essere creativi anche nella semplicità.

Due contorni per la carne diversi, a base di patate

Siccome Biancardi 1950 vende carne di qualità, propone dei contorni facili da realizzare che possano onorare i piatti di carne. Ad esempio, le solite patate: proviamo a lessarle, aggiungendo però la farcitura. In che senso? È semplice: lessate le patate, sbucciatele e posizionatele su una teglia. A questo punto, fate delle incisioni parallele, trasversalmente alla forma allungata della patata. Preparate a parte un’altra verdura sminuzzata con delle erbe, il consiglio è il peperone con il prezzemolo, oppure il pomodoro con basilico tritato. Condite e lasciate raffreddare: stupirete, senza strafare.

Un altro contorno possibile con le patate è l’insalata. Di patate, appunto. Si usano le patate lesse, condite con salse o altri prodotti. Nel nord Europa, ad esempio, si usa una salsa a base di mayonese e senape. Nel centro Europa è frequente trovarle con una salsa allo yogurt, insaporita di erbe. In Italia siamo più basici: patate lesse schiacciate, pomodorini confit, olive e olio extra vergine. Mescolate e il gioco è fatto.

L’involtino è sempre una buona idea

L’involtino è sempre una buona idea. Si può fare con la carne, ma anche con le verdure che si prestano all’arrotolamento. Ad esempio, le melanzane: sceglietele larghe, tagliatele a fette sottili, riempitele con una farcia a vostro piacere. Consigliamo: pan grattato, parmigiano grattugiato, uova, aglio e un ciuffo di prezzemolo.

Contorni per la carne alternativi: il fritto

Perché poi non pensare ad un contorno fritto, per dare la croccantezza che manca alla carne? I migliori da friggere sono i carciofi. Per prima cosa è necessario pulirli, togliendo le foglie esterne, che sono più dure. Poi si taglia a metà il carciofo lungo il gambo, si intinge nella pastella (uova, farina, sale e un pizzico di senape) e si immergono in abbondante olio bollente. Facile, no?

Le cipolle crude sono banali e difficili da digerire. Meglio caramellarle: tagliatele e mescolatele con lo zucchero bianco, il vino bianco, una foglia di alloro. Dopo averle lasciate a macerare, cuocerle a fuoco basso per circa mezz’ora.

I friggitelli, una valida opzione tra i contorni per la carne

Infine, un’alternativa valida, tra i vari contorni per la carne, poco utilizzata, sono i friggitelli, cioè una varietà verde di peperoni dal sapore dolce. Sono tipici del sud Italia, infatti sono rari al nord. Ma ne verrebbe la pena: anche lasciandoli interi, saltati in padella con olio, sono squisiti.

Ultime dal blog

News - 
26/11/18, 09:10

Un e-commerce per acquistare carne di qualità online

È online il nostro e-commerce di carne di qualità piemontese. All’interno del sito potrete acquis...
News - 
26/11/18, 09:12

Caratteristiche qualitative della carne bovina

Le caratteristiche qualitative della carne bovina determinano non solo un risultato in termini di...
News - 
15/03/19, 14:58

Come preparare un gran bollito misto

Preparare un gran bollito misto significa creare un’opera d’arte. Il bollito infatti è un piatto ...
News - 
25/03/19, 11:01

La storia del suino nero, un taglio pregiato nel catalogo Biancardi 1950

La storia del suino nero merita un approfondimento, considerando la particolarità e il fatto che ...